In questo momento di piena crisi causa Coronavirus, quasi tutti gli imprenditori sono alle prese con costi che continuano a sostenere ma senza entrate causa le chiusure a cui siamo obbligati.

Risultato: la liquidità aziendale ne soffre.

Gestione liquidità aziendale cos’è

La liquidità aziendale è la disponibilità di mezzi di pagamento a brevissimo termine (Cassa + disponibilità Bancarie)  necessari per far fronte alle uscite per i pagamenti dei costi e servizi caratteristici dell’azienda.

Come ripristinare la liquidità aziendale

La prima cosa è approntare un Budget di Tesoreria mensile con l’obiettivo di verificare eventuali situazioni di sofferenza di liquidità e gestire la liquidità aziendale per tempo.

  • Iniziamo analizzando le vendite e le entrare che ne derivano (in quanto tempo incasso quello che vendo?)
  • Poi passò a vedere i costi caratteristici (materie prime etc) e relativi termini di pagamento
  • La differenza tra questi due valori è quanto la gestione caratteristica riesce a produrre in termini di liquidità
  • Passiamo poi ad inserire le altre uscite, in particolare i debiti da rimborsare (quota capitale + interessi)
  • Infine inseriamo la cassa iniziale e vediamo cosa rimane a fine mese

Così per ogni mese, per i prossimi 6 mesi.

Risultato: avremo una proiezione della liquidità con informazioni precise sulla eventuale riduzione, e sulle tempistiche, in modo da predisporre per tempo le azioni necessarie.

In questo modo abbiamo trovato i valori necessari per calcolare l’indice di bancabilità chiamato DSCR, utilizzato dagli istituti bancari per valutare la capacità dell’impresa di rimborsare i prestiti ottenuti.

Qui puoi trovare un modello in Excel per il calcolo del DSCR con un Budget di Cassa, utile per il calcolo della gestione della liquidità aziendale:

http://www.business-plan.it/dscr-software-excel-crisi-impresa.htm

Liquidità Aziendale e inidice della crisi d'impresa

Come risolvere una crisi di liquidità aziendale

Per tutte le imprese la crisi ha inizio quando la liquidità aziendale inizia a diminuire.

La mancanza di liquidità aziendale è causata principalmente da 2 fattori:

  • clienti che non pagano le scadenze
  • dilazioni di pagamento troppo ampie, rispetto alle uscite per i costi sostenuti (materie prime, servizi, personale, erario imposte e tasse)

Puoi continuare a vendere i prodotti/servizi ma se gli incassi iniziano a mancare (per tempi lunghi o insofferenze dei clienti) ecco che ne soffre dappima la liquidità aziendale.

Non solo: a fine anno si genera un utile (e si pagano le imposte) magari su vendite che non si sono ancora incassate (specie IVA).

Finanziamenti liquidità aziendale

Per recuperare liquidità le aziende si possono rivolgere al sistema bancario per prestiti oppure per scontare fatture e crediti in modo da avere entrate subito disponibili per coprire le necessità di cassa.

Nello specifico:

  • Anticipo Fatture: il finanziamento per ottenere in anticipo i futuri incassi di fatture emesse e non ancora scadute
  • Smobilizzo crediti di Portafoglio

Le Apertura di Credito in Conto Corrente sono un’altra opportunità offerta dalle banche: vengono coperte le esigenze temporanee di liquidità con un finanziamento flessibile in conto corrente. Le somme così erogate possono essere utilizzate quando servono e rimborsate quando vuoi.